Un'insopprimibile e morboso impulso che spinge a distruggere, demolire, lacerare qualsiasi oggetto che capiti a portata di mano; è proprio con il concetto di "clastomania" che il gruppo si è voluto dare un titolo. "L'uomo è tendente all'autodistruzione, un concetto che ci ha affascinato.. ma inorridito al contempo." su questa linea si muove il loro modo di essere, apparentemente molto calmi, e il loro prodotto che ne è la sintesi, o, forse meglio, lo sfogo. La loro musica è un sintomo, un concentrato di deliri, marce allegre, alienazioni strumentali, in cui vengono narrate bizzarre storie di mondi popolati da creature dai "denti grandi e poca stima" e da "mendicanti di energia solare" e dove la pioggia non è altro che un "tamburo" dal rumore ridondante. Nell'agosto 2013 entrano in contatto con il "Kutso Noise Home", studio di registrazione del leader dei Kutso, Matteo Gabbianelli, e incidono il loro primo EP, "M.O.C.", del quale Elisa Marrama ne fa anche da illustratrice grafica. Anita Petruzzi (basso) Antonella Angelini (batteria), Tommaso Alfonsi (chitarra) Elisa Marrama (voce, synth,chitarra), i Clastomatic sono un' alternative/rock band dalle venature "post" formatasi a Roma nel 2012.

Opere

Contatti

Luogo: Roma, Lazio

clastomatic