UTOPIA

Giugno 2013

Dumart - UTOPIA

Miraggio d'una ignota ambita sponda fu spento dal modesto navigare quell'urlo soffocato in spuma d'onda in spoglie di miseria d'altro stare. Trafitto in rada a picco il ferro leso del ventre d'Utopia colma ingorda... al vespro quel ricordo resta appeso ch'a posteri campan non giunga sorda. Rintocchi lievi bronzei ... e poi pianti! Null'altro porse il pallido albeggiare che stami già scarlatti titillanti un'onda smorta del funesto mare.

Consigliati