Le stelle dei monti

Aprile 2013

EttoreBaldassarre - Le stelle dei monti

Tracklist

Le mie dita timide del loro stesso pallore Cielo cupo, ma sincero nel suo freddo grigiore. Nella valle risuona la vecchia armonia Del torrente, che al pastore segna la via, il vento incede, su le fronde battezza la danza e il mio cuore forte a quel naturale tocco rimbalza la brughiera è nuda, il nevischio lento si scioglie come lacrime dolci per quel letto di foglie. La campana riflette del sole gli alti raggi E il secco rintocco accompagna l’ora più alta. Il paese è lontano, la bimba dall’incedere incerto Ruzzola, accolta dal bianco sorriso delle stelle dei monti. Mi lascio un po’ andare, vitrei i miei occhi Un’arpa mi chiama è la valle che suona, piccole lucciole dall’erba si alzano, come in un sogno beato in cui le memorie non tornano ecco che il cielo m’invoca, ricordo tutto or’devo andare, è la valle a chiamare.