Queste quattro canzoni sono la definizione più vivida del nostro piccolo mondo fatto di carrugi e giornate sprecate, gente che parte e gente che resta, e lacrimucce nascoste sotto il cappuccio, che si diventa grandi e spesso succede quando non te ne accorgi. I Lettere da un'Occupante sono Thomas, Marco e Alekos e se vorrete ascoltare questo EP cercheranno di raccontarvi meglio questa storia, che a parlare non siamo troppo capaci.