Quello che il falso cuore sa

Luglio 2018

LuisellaCeretta - Quello che il falso cuore sa

“Si sentì posare a terra con delicatezza e le scappò un gemito. O forse l’aveva solo immaginato. Nei sogni non si soffre per davvero. Qualcuno la stava accarezzando.

Iniziava a sentire freddo adesso. Iniziava a vedere meglio. E quando capì che quello non era il suo sogno provò a urlare ma non si sentì. Percepì il laccio emostatico che le stringeva il bicipite. L’ago che penetrava nella vena. E infine non sentì più neppure quello.”