Gramigna

Novembre 2012

malamente - Gramigna

A velocità irregolare accarezzo le curve di queste grosse colline. Ronzando in cerca d'uscita, fra vigne e maldicenze, solco il mar rosso lasciando messaggi in bottiglia. La principessa di ogni mia favola dorme a distanza di molte lune . I demoni dei passati dormono sconfitti nella bruma. Le battaglie portano via certezze. Ogni secondo che conto è un chilometro di distanza da questi tuoni vicini, che non danno filo alla paura per tramare pensieri immobili, capaci di inchiodare un universo al fulcro della concezione. E il tempo che rimane... è una bilancia al mercato dei polli di questa società di galli.