Dialogo

Agosto 2013

vienz - dialogo

-Hai una ragazza?- mi chiese una sera. Era una sera come tante, odore di noia e pantofole persino sul balcone, eppure lo sentivo che c'era aria di intimità. Merda. Non ce l'ho le risposi., lo sapeva benissimo. Ma le domanda vera stava per arrivare. -E perchè no?- Inspirai, dovetti riflettere. Diedi una sbirciata al vuoto su cui scovo le mie fesserie, sperando di passare inosservato. Non mi piace mentire, ma omettere agli artisti è concesso, se lo fanno con un po' di classe. Alla fine però, quando me lo richiese, la verità uscì da sé -Allora? perché te ne stai solo in questo buco disordinato? - Perché ho paura di me stesso. Mi fissò -Quando sto con qualcun altro, qualcuno che dovrebbe completarmi, non posso più nascondermi. Se devi vedere come va l'incastro, è necessario smettere di rincorrere la propria coda ad occhi chiusi, e guardarsi allo specchio.

Consigliati