1 luglio 2016

[Recensione] Il Distacco - I 17 Lati


[Recensione] Il Distacco - I 17 Lati

“I 17 Lati” è l’ep d’esordio dei lombardi Il Distacco, trio rock di chiare ispirazioni grunge. Nei cinque pezzi del disco, pubblicato a maggio di quest’anno, il tipico sound degli anni novanta americani (Nirvana, Pearl Jam, Soundgarden) viene ben ricreato, con la differenza sostanziale del cantato in italiano.

Le canzoni si alternano fra pezzi più “decisi” (“Afrodite”) e ballate (“Odio e amo”), ma si sente ancora una certa mancanza di originalità nella composizione, nonostante la capacità musicali dei tre varesotti siano buone e potrebbero permettergli di fare molto. È soprattutto la durata dei pezzi, più volte fra i 4 e i 5 minuti, ad appesantire le idee dei brani, di partenza buone, ma inserite in strutture ormai già sentite troppo sentite. I testi inoltre – a parte qualche strafalcione ormai quasi legittimo nel rock italiano – suonano a volte un po’ ingenui.

Si consiglia alla band, per il futuro, di mantenere la voglia di suonare e fare rock, ma di cambiare approccio alla scrittura. È difficile trovare una strada propria, ma loro hanno le carte in regola far farlo!

 


Redazione SwitchOn Redazione SwitchOn