16 gennaio 2016

Bell'esordio per i Siranda: "La Scatola Del Male"


Bell'esordio per i Siranda: "La Scatola Del Male"

I Siranda presentano il loro primo full lenght dal titolo “La Scatola Del Male”, uscito l'11 gennaio 2016 e disponibile dal 31 ottobre su tutti i digital stores tramite "Believe Digital". La band siracusana, dopo anni di duro lavoro, porta a compimento l’obiettivo primario: pubblicare un disco di inediti, con influenze di vario tipo che spaziano dalla canzone d’autore alle sonorità prog della PFM, passando per il rock alternativo.

I Siranda sono cinque ragazzi ambiziosi. In questo primo album cantano il loro scetticismo verso un modello sociale che predilige le apparenze all'essenza delle cose.
Comunicano il loro messaggio con molta concretezza: dietro ogni testo si scorge un vissuto personale, come un viaggio, un momento di riflessione, una notte di passione. È proprio così che si fa il rock e loro sembrano averlo molto chiaro. A tratti sposano la tradizione italiana del rock più commerciale, ma poi improvvisamente ecco arrivare un arpeggio metal o un riff zeppeliniano. Lo spirito è progressive: si cercano strutture non banali e tempi dispari.
"La Scatola del Male" è un disco da ascoltare, poi riascoltare. Segnaliamo in particolare le note di protesta de "La Scatola" e il poeetico ritratto di infedeltà in "Di (Amanti)".
I Siranda (Davide Calderone e Salvo Zappulla alle chitarre, William Voi al canto, Sergio Tarascio al basso, Fabiano Arisco alla batteria) sono cinque ragazzi onesti. Ascoltateli.

 


Redazione SwitchOn Redazione SwitchOn