29 dicembre 2017

Musica: 5 artisti da seguire nel 2018

#musica #dunk #gigante #comacose #galeffi #genericanimal

Musica: 5 artisti da seguire nel 2018

Chi sarà la rivelazione del 2018?
Difficile prevederlo: in primis perché non abbiamo la sfera di cristallo, ma soprattutto perché, in fin dei conti, non ci interessa.
Al contrario, ci piaceva l’idea di provare ad elencare alcuni nomi che più ci hanno incuriosito in questo ultimo periodo e in cui abbiamo intravisto più potenziale. Insomma, quegli artisti che nel 2018 consigliamo di seguire, ascoltare e vedere dal vivo.

DUNK


I Dunk sono un supergruppo composto da alcuni dei musicisti più importanti della scena musicale italiana: i fratelli Giuradei, Luca Ferrari dei Verdena e Carmelo Pipitone dei Marta sui tubi.
Come hanno dichiarato in alcune interviste, questo progetto nasce quasi per caso da amicizie e jam session infinite, che sono culminate nell’idea di concepire un vero album, approfittando anche delle pause dalle rispettive band di appartenenza.
Il 12 gennaio uscirà il loro primo e omonimo disco Dunk per l’etichetta Woodworm Label, anticipato nei mesi scorsi da due singoli È altro e Noi non siamo.
A seguire, già annunciato un tour che li porterà su e giù per lo stivale tra febbraio e aprile.



GIGANTE


Gigante, al secolo Ronny Gigante, è il bassista dei Moustache Prawn, che da poco ha intrapreso la carriera solista.
A fine 2017 sono usciti i primi due singoli Guerra e Frank per l’etichetta MarteLabel; un assaggio del suo prossimo album in uscita nel 2018.
I primi due singoli hanno lasciato intravedere un progetto ambizioso con uso di synth e ukulele amalgamati in un indie-pop mai banale e - come lo stesso Gigante ha dichiarato - le sonorità hanno forti ispirazioni di artisti come Iosonouncane, Colapesce, Beirut e Tom Rosenthal.



COMA_COSE

Se Carl Brave x Franco126 esprimono la romanità nelle loro canzoni, allora i Coma_Cose sono i rappresentanti della scena milanese.
Il duo è composto da Fausto Lama, già conosciuto come Edipo, e Francesca aka California DJ e propongono quello che possiamo definire un indie-rap.
Dopo aver pubblicato su YouTube alcune canzoni che hanno riscosso un buon successo, a fine 2017 hanno pubblicato il loro primo EP di tre tracce Inverno ticinese.
Non si è ancora capito se per il 2018 è previsto un lavoro più corposo, ma per ora basta per annoverarli tra i prospetti più interessanti della nuova scena indie-rap.



GALEFFI


Galeffi è un cantautore romano che il 24 novembre ha fatto uscire il suo primo album Scudetto per Maciste Dischi e prodotto tra gli altri da Gazzelle.
È un disco “facile”: musicalità pop ben studiate, ritornelli che funzionano e testi che raccontano di una quotidianità in cui più o meno tutti possono rispecchiarsi.
Vanta già un sold out al Monk di Roma per la prima data del suo tour. Vero è che giocava in casa, ma è un indice del seguito che ci aspettiamo abbia nei prossimi mesi.


GENERIC ANIMAL



Generic Animal è il giovanissimo classe ‘95 Luca Galizia, conosciuto per l’appartenenza nel gruppo Leute.
Ci ha incuriosito perché i testi del suo primo album, in uscita il 19 gennaio per La Tempesta Dischi, sono stati scritti da Jacopo Lietti dei Fine Before You Came (che abbiamo avuto il piacere di avere ad Artico Festival 2017).
Sono fuori i primi due singoli Broncio e Alle fontanelle e non hanno deluso le attese: un mix tra pop e musica cantautorale con leggere sfumature hip hop, amalgamate da un sound essenziale.


Marco Costamagna Marco Costamagna