20 dicembre 2018

Musica: 5 artisti da seguire nel 2019

#musica #sorrowland #b. #quentin40 #venerus #postino

Musica: 5 artisti da seguire nel 2019

Chi ascolteremo nel 2019?

Anche quest’anno proviamo a citare 5 artisti da tenere d’occhio nel 2019, quelli che crediamo valga la pena ascoltare fin da subito per essere pronti a sentirli dal vivo.
Ah, lo scorso anno andò così:  Musica: 5 artisti da seguire nel 2018

SXRRXWLAND 

Sxrrxwland (o "Sorrowland" o "Six Row Land") è un collettivo composto da Giovanni Vipra, Osore e Gino Tremila. Tre anime differenti, rispettivamente voce, producer e creative director, unite con l’obiettivo di creare un’evoluzione della classica band.
I Sxrrxwland ci hanno stupito fin da subito per le produzioni e i testi che si collocano in uno scenario unico tra emo, trap e pop, ma soprattutto per l’attenzione a ogni dettaglio che ruota attorno alle loro canzoni. Spaziando dalla fotografia ai video, fino al modo di stare sui social e alle grafiche, hanno creato un immaginario e uno scenario curato nei minimi particolari.

Da poco è uscito il loro primo EP Buone maniere per giovani predatori e per ora stanno centellinando i live in attesa di un tour e forse di qualche nuovo pezzo.
Sono i “protetti” da Asian Fake, i Coma_Cose vi ricordano qualcosa?


B.

B. l’abbiamo apprezzata per i feat con Carl Brave e altri esponenti della scena romana.
Nel 2018 ha fatto uscire tre singoli per l’etichetta V4V, che per noi è sinonimo di garanzia.
Suoni nostalgici anni ’80 accompagnati da testi che funzionano su un’onda dream pop che - per carità - ora va molto di moda, ma riesce a mantenere un certo senso di originalità.
L’attesa per il primo disco è molto alta. Dovrebbe vedere la luce in primavera, in fondo manca poco.

QUENTIN40

Se dici Quentin40 molti ti diranno che è “il cantante di Thoiry” (sì, perché la canzone è sua e Achille Lauro, Boss Doms e Gemitaiz ne hanno fatto un remix, intuendone il potenziale) oppure “quel rapper che non finisce mai le parole”.
Noi ci vediamo molto di più: c’è foga nelle sue rime e il fatto di troncare le parole è un segno distintivo che lo avvicina al rap de rue francese, riuscendo nello stesso tempo a combinare ritornelli melodici e non cadere nei soliti cliché da mondo rap/trap.
Ha già molte view e streaming sulle varie piattaforme musicali ed è ormai famoso tra i più giovani; potrebbe avere la possibilità di farsi apprezzare anche da una fetta maggiore di pubblico.
Da poco è uscito un nuovo singolo, “Se ne va”, con la collaborazione di Fabri Fibra, che ci fa vedere un lato più introspettivo e nostalgico di Quentin.


VENERUSVenerus è un altro prodotto di Asian Fake, come per i già citati SxrrxwlandIl suo sound molto particolare ci ha subito fatto drizzare le orecchie: è la giusta commistione tra R&B e soul, amalgamati da sonorità elettroniche pop e da una voce graffiante.
Milanese trapiantato a Roma, Andrea Venerus è un cantautore e compositore che ci racconta la sua visione del mondo. Ad oggi ha fuori alcuni singoli e un EP A che punto è la notte che vi consigliamo vivamente di ascoltare in attesa della prima data live disponibile per andare a sentirlo e immergersi nella sua realtà.


 POSTINOPostino suona it-pop o forse è già indie2. E’ uscito il suo primo album Latte di soia a luglio di quest’anno ed ora ha intrapreso un club tour in giro per l’Italia che sta andando molto bene.
Cantautore fiorentino scrive storie generazionali, dei giovani degli anni ‘10, in un mix tra Galeffi, Ex Otago e Lo stato sociale.
Ci sarà da sgomitare tra tutti gli artisti di questo genere, molte fotocopia di uno dell’altro, ma pensiamo che possa farsi strada.



Marco Costamagna Marco Costamagna