CALL PER ARTISTI - FESTIVAL BRACCIA RUBATE ALL'AGRICOLTURA off : AUTOPRODUZIONI


CALL PER ARTISTI -  FESTIVAL BRACCIA RUBATE ALL'AGRICOLTURA off : AUTOPRODUZIONI

Data di scadenza

25 giugno 2016


Bando

Scarica il bando di concorso completo

Download bando

COSA In data 2 luglio 2016 si terrà  a Manituana – Laboratorio Culturale Autogestito (Torino) la prima parte della seconda edizione del Festival Culturale Braccia Rubate all'Agricoltura. Tale Festival nasce attorno all'esigenza di analizzare, comprendere, dare spazio al discorso attorno al ruolo del lavoro intellettuale a artistico nel nostro tempo. La corrente edizione ha come tema l'autoproduzione, intesa come creazione e promozione indipendente di un'opera artistica, progettuale, intellettuale. Nell'intera giornata del 2 luglio verrà  allestita una mostra nella piazzetta adiacente al Laboratorio Culturale, con banchetti e griglie espositive, per dare la possibilità  a illustratori, fumettisti, fotografi, artisti di esporre le proprie opere, e creare uno spazio di confronto, di scambio, di discussione, tra esse e il pubblico. La programmazione della giornata sarà  varia, composta di laboratori, performances teatrali, conferenze, proiezioni. Il nucleo centrale, attorno a cui ruoterà  l'insieme degli eventi, sarà  l'esposizione. PARTE 1- ESPOSIZIONE ARTISTICA CHI Se sei un fumettista, un illustratore, un fotografo, un grafico, un pittore, uno scultore... e sei interessato a partecipare, invia alla mail laboratoriomanituana@gmail.com 3 foto di tue opere, l'indirizzo al tuo sito/blog/pagina (se li hai, nessun vincolo), e un piccolo prospetto di quante opere porteresti con relative dimensioni. QUANDO Il termine per l'invio del materiale ਠsabato 25 giugno 2016. La richiesta delle foto serve per effettuare, se necessario, una selezione dei partecipanti, il cui esito verrà  comunicato per email. COME La partecipazione allo spazio espositivo ਠtotalmente gratuita. Ti preghiamo di comunicarci il tuo luogo di provenienza, nel caso fosse diverso da Torino. C'ਠla possibilità  di offrire pernottamento nei giorni del festival, per venire incontro alle esigenze degli artisti. DETTAGLI ESPOSITIVI Si precisa che la scelta di esporre originali o stampe ਠresponsabilità  dell'artista. Il laboratorio non si fa carico delle spese di stampa, ma se il problema economico fosse vincolante per la partecipazione siete pregati di contattarci perché cercheremo di venirvi incontro, affinché la vostra presenza non sia compromessa. PARTE 2 – LIVE PAINTING CHI Sei un writer, un pittore, un visual artist? I muri di Manituana aspettano te! Durante la giornata sono previste delle sessioni di live painting. I supporti previsti sono una tela di grandi dimensioni e nientepopodimeno che le nostre pareti. Se sei interessato a partecipare, manda alla mail laboratoriomanituana@gmail.com 3 foto di tue opere, se ne hai uno il link al tuo blog/sito/pagina e uno schizzo dell'opera che vorresti realizzare, precisandone le dimensioni e se la vorresti realizzare su muro o su tela. QUANDO La scadenza per la presentazione dei bozzetti ਠil 25 giugno 2016. MATERIALE Disponiamo di colori acrilici di buona qualità  e pennelli. Se pensi di avere bisogno di altro, proponilo nella mail di presentazione. PER DUBBI O INFORMAZIONI Contattare – pagina fb Manituana Laboratorio Culturale laboratoriomanituana@gmail.com Eleonora 3331235035 eleonora.bechis@gmail.com ...PERCHE'? Attualizzare la produzione artistica significa interrogarsi su come essa possa avvenire nell'epoca della precarietà , lavorativa ed intellettuale. Si puಠevitare di scendere a compromessi che relegano la creazione ad uno spazio marginale delle nostre vite per contingenze economiche? Si puಠmettere in atto una creazione estranea ai vincoli della mercificazione, ribelle all'appiattimento culturale che ne consegue? Quali sono le crepe del sistema-mercato classico nelle quali ਠpossibile pensare e realizzare una diversa modalità  di diffusione del proprio operato? Crediamo che il periodo storico che stiamo vivendo sia ricco di potenzialità , che le macerie di un impianto che ha generato sfruttamento e omologazione possano diventare mattoni per un'architettura libera e stabile nella sua mutevolezza. Vogliamo iniziare a interrogarci sul ruolo dell'arte nella contemporaneità , comunque essa si esprima, all'interno di uno spazio partecipato, in costruzione, conflittuale. E vogliamo farlo con i diretti interessati. Vogliamo avviare percorsi che, partendo dal 2 luglio, ci portino, insieme, a creare un luogo dove il fumetto indipendente, l'editoria alternativa, la promozione di forme artistiche svincolate dalla supremazia del mercato possano interrogarsi, trovare spazio, valorizzarsi ed essere valorizzate. Questo percorso non puಠche essere un percorso collettivo. "Come ਠpossibile produrre narrazioni, immagini, opere, esperimenti sociali e politici, che siano nostri, frutto di un'autoproduzione indisponibile, almeno in linea teorica, a un destino espositivo sotto il giogo dell'aziendalismo e della spettacolarizzazione? Come conservare in esse un potenziale emancipante, tendenzialmente sovversivo, tanto nel momento della creazione, quanto in quello della fruizione e della condivisione? Come d'abitudine, i frammenti di riflessione che emergeranno durante la rassegna saranno frutto di esperienze vissute, proposte da soggetti che attraversano lo stesso reticolo complesso che si intende analizzare." Siete quindi caldamente invitati, con la vostra voce e le vostre braccia "rubate all'agricoltura" alla giornata del 2 luglio. Inoltre, per qualsiasi suggestione vogliate proporre, siamo in ascolto. Laboratorio Culturale Manituana